Luca Todesco rilascia la terza beta del jailbreak di iOS 10.2

Il developer e hacker italiano Luca Todesco ha rilasciato la terza beta del jailbreak di iOS 10.2, ora compatibile con tutti i dispositivi a 64 bit (tranne iPhone 7 e iPhone 7 Plus).

Questa mattina abbiamo visto come compilare il nostro file yalu102.ipa attraverso l’ambiente di sviluppo Xcode su Mac (seguite questo collegamento per la guida), ma ora grazie a Luca potremmo installare il Jailbreak anche da PC Windows e Linux attraverso l’applicazione Cydia Impactor.
Dispositivi supportati

Apple iPhone 6s.
Apple iPhone 6.
Apple iPhone SE.
Apple iPhone 5s.
Apple iPod Touch 6.
Apple iPad Pro.
Apple iPad Mini.

Requisiti

File yalu102_beta3.ipa – sha b2e0bdd31566f876d67cba036b5d29aef7ff257d (download).
Applicazione Cydia Impactor v0.9.35 (attenzione, vecchie versioni non funzioneranno, scaricate la nuova versione dal download).
Un account ID Apple gratuito o sviluppatore.
Versione più recente di iTunes installata sul PC.
Un PC con sistema operativo Windows, Mac OS o Linux (32 o 64 bit).

La guida descritta di seguito si divide in 11 semplici passaggi, tenete a mente che si tratta comunque di una beta e che potrebbero essere presenti bug.

Collegate il dispositivo Apple al PC attraverso il cavetto lightning USB.
Eseguite un backup completo dei dati utilizzando iTunes, nel caso qualcosa vada storto potrete ripristinare il backup effettuato.
Disattivate il codice di sicurezza/Touch ID dalle impostazioni del dispositivo.
Disattivate ora la funzione “Trova il mio iPhone” che si trova nella schermata iCloud delle impostazioni.
Ora eseguite Cydia Impactor v0.9.35 (attenzione, fate solo doppio click, non eseguite con diritti di amministratore).
Trascinate il file yalu102_beta3.ipa all’interno dell’applicazione.
Inserite il vostro Apple ID quando Cydia Impactor ve lo richiede.
Ora pazientate il caricamento del Jailbreak da parte di Cydia Impactor.
Una volta terminata l’installazione scollegate il dispositivo dal PC e da Impostazioni > Generali > Gestione dispositivo e da App sviluppatore e autorizzate il certificato che prende il nome della vostra stessa email.
Ora eseguite l’applicazione appena installata dalla schermata Home e tappate sulla scritta GO al centro dello schermo, attendete circa 10 o 15 secondi.
Vedrete una schermata bianca, nel caso in cui il dispositivo si blocchi dovrete resettarlo (premete il tasto Home e il tasto Power per 7 secondi).

Note

Il Jailbreak di iOS 10.2 risulta al momento altamente instabile, consigliamo la sua installazione solo agli utenti più tenaci.
Noi di BiteYourConsole non ci riterremo responsabili di eventuali danni (che alla fine si potrebbero risolvere collegando il dispositivo ad iTunes con l’installazione dell’ultimo sistema operativo disponibile).
Il jailbreak di iOS 10.2 è di tipo Semi-Thetered, questo significa che in seguito ad un riavvio o spegnimento dovrete avviare nuovamente l’applicazione yalu102.
L’applicazione yalu102.ipa che andrete a creare verrà firmata attraverso il vostro ID Apple, e a meno che non abbiate una licenza enterprise da sviluppatori (della durata di un anno), potrete utilizzarla solo per una settimana.
Se vi scade la licenza dovrete creare un nuovo ID Apple e rifare il procedimento per l’installazione del jailbreak.
Per cancellare definitivamente il jailbreak vi basta eliminare l’applicazione yalu102 dalla SpringBoard ed eseguire un riavvio del dispositivo.

Source: BiteYourConsole